La cava Vittoria di Maddaloni (CE) fornisce il calcare necessario per la produzione del clinker della cementeria di Maddaloni. Dal 2002 la cava è coltivata con Sistema di Gestione ambientale conforme alla Norma UNI EN ISO 14001 certificato.

L’attuale piano di coltivazione è realizzato per strati orizzontali, con gradoni alti circa 16 metri e pedata di circa 8 metri, così da consentire una razionale estrazione, accompagnata da ripristino ambientale dei gradoni ultimati, evitando che ci siano contemporaneamente due gradoni non recuperati.

L’attuale recupero ambientale prevede l’effettuazione, sulla pedata, dello scavo di una trincea di contenimento riempita di terreno vegetale, nel quale sono messe a dimora essenze arboree e arbustive.

Per una mitigazione dell’impatto visivo dei fronti abbandonati, Cementir  ha anche sperimentato varie soluzioni tecniche fra cui la mimetizzazione delle pareti verticali tramite un prodotto brevettato dall’università di Grenoble, il “Naturoc”, sia rivestendo parzialmente la superficie rocciosa dei gradoni. 

Il perfetto reinserimento ambientale dei gradoni richiede comunque un intervallo temporale di molti anni, dovuto alla lenta crescita delle essenze arboree.

Per raggiungere l’obiettivo di avere in tempi più brevi un efficace recupero ambientale delle pareti rocciose dei gradoni coltivati, Cementir ha aggiornato il piano di coltivazione prevedendo di utilizzare la tecnica dei microgradoni che, pur conservando la coltivazione a strati orizzontali discendenti, divide l’attuale gradone di altezza teorica 16 metri per 8 metri di base,  in otto minigradoni da metri 2 x 2.

I vantaggi che ne derivano riguardano essenzialmente i seguenti aspetti:

 - un più facile e rapido attecchimento delle essenze arboree e arbustive sul singolo minigradone;
 - la riduzione di almeno il 50% del tempo necessario al recupero del gradone abbandonato;
 - l’eliminazione quasi completa delle pareti rocciose non recuperate.